ZOTAC VR GO 2.0 è la seconda versione dello zaino destinato alla realtà virtuale.

Come ben sappiamo, uno dei maggiori problemi per i giocatori su VR sono i cavi. Disposti nella stanza e con gli occhi coperti da una maschera, i cavi sono pronti per avvolgere le nostre caviglie che non è il massimo della comodità.

Per questo motivo, ZOTAC ha pensato di realizzare un PC che potesse essere indossato come zainetto, riducendo così i cavi di connessione e l’annullamento dei vari cavi disposti sul pavimento della nostra postazione.

Il VR GO, questo è il nome dello zaino per la realtà virtuale di ZOTAC arrivare alla versione 2.0, portando una dote di aggiornamenti decisamente importanti.

Innanzitutto, è stata migliorata l’ergonomia, con un telaio più piccolo e quindi una migliore ottimizzazione dell’architettura dei componenti interni. Nuovi anche gli spallacci imbottiti che si uniscono nella parte superiore vicino all’attaccatura delle spalle per essere più forti e durare più a lungo nel tempo.

All’interno troviamo un sistema completo con l’Intel Core i7 dell’ottava generazione, 16 GB di memoria RAM tipo DDR4, e una scheda garfica NVIDIA GeForce GTX 1070 con 8 GB di memoria dedicata.

Esiste ovviamente un’intera serie di porte di espansione con un pannello pieno di connettori posizionati nella parte superiore e quindi facilmente accessibile e il più vicino possibile al visualizzatore.

Le batterie sono sostituibili e la base di ricarica della batteria esterna consentono fino a 1 ora e mezza di azione ininterrotta – e un tempo di gioco quasi illimitato, con un indicatore della durata della batteria facilmente visibile e dispone di un segnale acustico quando la batteria sta per terminare.

In questa nuova versione non mancano i led RGB di nuova generazione dotata di LED indirizzabili più potenti. I colori sono più sintonizzati e tramite SPECTRA 2.0 consente un’identificazione visiva unica di un utente.