XPG Prime A-RGB: Anche Adata sul mercato dei cavi Sleeve

In questo video voglio parlarvi del nuovo kit di cavi sleeve di XPG, si vociferava già da qualche settimana che sarebbero arrivati in italia nella prima metà del mese di Maggio e appena ho saputo della disponibilità mi sono fiondato subito ad acquistarli.

Ormai nei miei video avrete capito che sono un fan di questo brand, quindi non potevo non avere questo kit sul mio pc, lo spacchetto in diretta qui con voi e vediamo di cosa si tratta.

Piccola premessa prima di iniziare, appena ho caricato qualche foto sul mio canale instagram, mi avete chiesto se questi cavi aumentassero le prestazioni del pc. Assolutamente no. Chi compra questi cavi è solo per fattore estetico quindi oltre agli FPS derivati dai led RGB, non avremo prestazioni aggiuntive.

VIDEO YOUTUBE

Il kit è suddiviso in due pacchi, acquistabili anche separatamente… il cavo 24 PIN per alimentare la scheda madre e i due cavi 8 PIN per alimentare la nostra scheda video. Sono dei cavi externder quindi prolungheranno i cavi già esistenti del nostro alimentatore.

Come potete vedere dal video questi sono i due cavi di alimentazione della scheda video, qual’ora avrete solo uno slot da 8 PIN basta collegarne solo 1 di essi.

I cavi sleevati sono di ottima fattura e anche la plastica utilizzata è di qualità. I 4 pin inferiori sono dei normalissimi cavi sleeve, mentre i restanti 4 che saranno quelli visibili dall’esterno sono ricoperti da un tubicino di fibra ottica il quale tramite questa piccola scheda contente i LED amplificherà la luce su tutta la lunghezza del cavo.

Lo stesso vale anche per il cavo 24 PIN per alimentare la scheda madre. All’interno di quest’ultimo oltre al cavo, troviamo un comodissimo controller alimentato SATA che potremo collegare qual’ora la nostra scheda madre non fosse provvista del classico connettore 5V volt a 3 PIN.

Se invece avete il connettore 3 PIN sulla vostra scehda madre, potete tranquillamente non collegarlo e gestire i vari effetti RGB direttamente dai vari software quali Aura Sync di asus, Mistyc light di MSI o RGB fusion di Gigabyte.

Il montaggio del kit è stato pressochè facile ma assicuratevi di avere abbastanza spazio nella zona posteriore del case perchè essendo dei cavi più rigidi rispetto allo standard potrete perdere qualche minuto in più per installare il tutto.

Una volta montato il tutto ecco il risultato finale gestendo l’illuminazione tramite AURA sync, successivamente invece vi farò vedere quali effetti potrete cambiare invece direttamente dal controller integrato.

Team Di redazione

Team di redazione

Read Previous

MAG Coreliquid, anche MSI presenta i propri AIO

Read Next

ASUS annuncia le schede madri AMD B550