Il mac, il computer che tutti vorrebbero ma che il prezzo non permette.

Mac Os X è un sistema operativo intrigante e soprattutto adatto a chi fa grafica e rendering sia audio che video. E’ uno dei computer più ambiti sul mercato ma il prezzo fa sì che molti rimangano a bocca asciutta. Oggi vi porto a conoscenza del termine di un mio progetto iniziato circa 2 anni fa sulla possibilità di poter creare un Mac “Fatto in casa“.

Le componenti che abbiamo utilizzato su questa build sono:

  • Processore i5 650 3.20 ghz
  • Scheda madre Packard-Bell Imedia s3810 (Scheda di un pre assemblato)
  • Scheda grafica Msi Nvidia GTX 750ti 2gb
  • Ram 6 gb DDR3 1333 Mhz
  • Un alimentatore trovato in discarica
  • Pazienza , tanta pazienza!

Perché ho scritto pazienza? Perché nel costruire un Hackintosh non va mai tutto liscio quindi bisogna armarsi di molta calma e capire da dove proviene l’errore.

Si inizia prendendo un altro Hackintosh o un Mac e si scarica il sistema operativo desiderato e a questo punto, attraverso appositi programmi, affianchiamo al sistema operativo il bootloader modificato chiamato Clover.

Completata questa operazione basterà riavviare e selezionare la nostra usb come boot.

Arriveremo ad una schermata come questa:

Cliccando poi sulla partizione di Osx arriveremo all’installer originale Apple!

Fatto questo arriveremo alla schermata principale del nostro Hackintosh ma non sarà finita qui! (Pensavate fosse una passeggiata eh?).Bisogna ritrovare tutti i kext (driver per Mac) da un sito chiamato TonyMacx.

Fatto tutto questo prendete e godetevi il vostro nuovo Mac!

Qui sotto troverete un benchmark fatto con Geekbench:

Lo score non è stato altissimo ma il Mac con delle componenti molto vecchie viaggia tranquillamente e senza nessun intoppo.

la guida è solo a scopo illustrativo. La fabbrica del PC non si assume nessuna responsabilità.