Non è poco valutare una nuova tecnologia soltanto contando il numero di FPS?

Con l’avanzare della tecnologia i videogiochi hanno avuto la possibilità di evolversi. Questo è in particolare dovuto alla potenza di calcolo dei computer che è costantemente aumentata.

Pong è stato progettato nel 1966 ma a seguito di alcune difficoltà entrera’ sul mercato soltanto nel 1971.

Si è partiti da titoli semplici sia sul piano della grafica che su quello narattivo, sino ad arrivare ai giorni nostri dove i videogiochi non hanno nulla da invidiare alle produzioni cinematografiche.

Ne sono una prova l’attenzione ai dettagli e i costi di produzione.

Non voglio addentrarmi nella diatriba tra nostalgici che si lamentano di mancanza di storia e contenuti nei videogiochi moderni e “maniaci” della grafica che incentrano il successo di un titolo proprio sulla qualità visiva.

Crysis3 è un titolo che vanta un motore grafico eccezionale in grado di mettere alla prova anche hardware moderno nonostante sia uscito nel 2013.

La quantità di video di analisi tecniche presenti in rete, dove vengono valutati tutti i dettagli: paesaggi,aspetto dei personaggi, animazioni fino ad arrivare a controllare se l’erba del terreno risulti “bella da vedere” non lasciano alcun dubbio sul cosa sia importante per un videogiocatore oggi.

l’evoluzione grafica di Gheralt di rivia in the witcher.

Le case produttrici questo lo sanno molto bene e impiegano tecnologie sofisticate per ottenere un risultato incredibile. Basti pensare all’utilizzo del “motion capture” e all’ingaggio di veri e propri attori.

Kevin Spacey in call of duty advanced warfare.

Lo slogan che sta facendo il giro del mondo: Nvidia RTX Graphics reinvented

L’uscita delle nuove schede grafiche di nvidia, sta aggiungendo un nuovo tassello a questa evoluzione.

Appena sono state annunciate c’è stata una corsa spasmodica per capire l’incremento delle prestazioni rispetto alla generazione precedente.

In particolare il rapporto FPS/risoluzione unico metro di valutazione che utilizzato dai videogiocatori per capire le performance.

Le nuove RTX rappresentano una evoluzione che non guarda solo alla forza bruta ma si concentra sulla resa grafica. Le immagini fatte vedere durante la presentazione sono impressionanti.

 

 

Resta il fatto che per ora non esistono ancora titoli definitivi sviluppati perfettamente su questa nuova tecnologia.

In sostanza non è possibile esprimere un vero giudizio fino a quando non ci sarà un comparto driver e titoli maturi che sfruttino tutte le caratteristiche del nuovo hardware.

Voi cosa ne pensate?

Potete commentare direttamente con Disqus tutti i nostri articoli.