Il nuovo case di casa Noua è un case sicuramente molto interessante per la fascia di prezzo con cui viene rilasciato. Case appartenente alla fascia low budget con doppio vetro temprato, ben 4 ventole RGB e un controller integrato.

Andiamo a vedere nello specifico cosa ci offre il Noua Utopia F5 RGB

Partiamo dalla confezione dove troviamo il solito sacchettino con la bulloneria, fascette ferma cavi e un controller a cui è possibile collegare fino a 10 ventole RGB e un comodissimo telecomando con cui possiamo personalizzare l’aura delle nostre ventole.

Il controller ha un attacco MOLEX, quindi assicuratevi di avere almeno uno slot libero sull’alimentatore. Per la personalizzazione dei led, in alternativa al telecomando possiamo utilizzare gli switch presenti sul front del case.

Il case si presenta ben strutturato e di ottima fattura e sicuramente le 4 ventole RGB fanno del Noua Utopia F5 il nuovo best buy per la categoria low-budget.

 

GUARDA LA NOSTRA RECENSIONE ED ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE !!

https://www.youtube.com/watch?v=rMarKQ2o5Ug&t=131s

Nonostante il costo ridotto (circa 60 euro) il nuovo Utopia F5 si distingue rispetto ad altri case della stessa fascia di prezzo per le 4 ventole RGB che troveremo già montate sul nostro nuovo acquisto.

Il produttore ha seguito la tendenza e gli standard attualmente presenti nel mercato applicando due vetri temprati che troveremo sul Front e sulla superficie laterale del case.

Utilissimi i 4 gommini presenti sul pannello laterale che ci aiuteranno a non far cadere il pannello in vetro tenendolo fermo una volta svitate le 4 viti di supporto. Stesso sistema lo troveremo sul Front del nostro case.

 

Per quanto riguarda l‘Air-FLow del nostro Utopia F5, Noua ha optato per una soluzione sobria inserendo due griglie che si protendono per tutta la lunghezza del frontale ed è possibile applicare radiatori fino a 360 mm. Sul Top e sul retro possiamo installare radiatori fino a 120 mm.

Sul Top invece troviamo un comodissimo filtro anti polvere magnetico che potremo pulire tutte le volte che vogliamo senza dover svitare nessuna vite. Stesso discorso vale per il filtro anti polvere che possiamo trovare sulla parte inferiore del case, utile a non far accumulare sporco dalla ventola presente sugli alimentatori.

Sull’interfaccia superiore del case troviamo:

  • pulsante di accensione
  • reset
  • controllo RGB
  • 2 USB 2.0
  • 1 USB 3.0
  • Jack IN e OUT
  • Predisposizione per Porta Type C

Come abbiamo detto inizialmente le ventole sono completamente controllabili tramite il telecomando incluso nella confezione e una miriade di preset di configurazione.

All’interno del case sono presenti diversi fori per una disposizione ordinata dei cavi, il copri alimentatori non è traforato ma sono presenti tre grandi aperture che consentono un miglior Air-flow per quanto riguarda il comparto storage (SSD, HDD).

Non siamo qui per dirvi solo i pregi di questo case, infatti una delle cose negative che abbiamo trovato è sicuramente la mancanza dei gommini passacavi nei fori per la disposizione dei cavi ma visto il prezzo è una cosa davvero trascurabile.

Passiamo ora al retro e alla sezione Cable-management dove possiamo trovare abbastanza spazio per effettuare un lavoro pulito e ordinato.

Da quello che abbiamo potuto vedere il case è stato pensato per sistemi di formato contenuti, infatti rimuovendo un bracket SSD presenti sul posteriore del case troviamo altri due fori rialzati per il passaggio dei cavi di alimentazione della scheda madre.

Infine l’ultima pecca che abbiamo visto è sicuramente il sistema di ancoraggio degli slot HDD che risultano obsoleti rispetto agli standard con slitta attualmente disponibili su molti case.