RECENSIONE | Deepcool Gammaxx GTE V2: dissipatore da 30 euro con ottime prestazioni

Recensione e guida al montaggio del Deepcool Gammaxx GTE V2.

Il  Deepcool Gammaxx GTE V2 è un dissipatore ad aria che ha un’estetica molto accattivante che lo mette molto in risalto, viste anche le sue dimensioni.

Questo dissipatore fa parte della linea Deepcool “Performance version” sono tutti quei dissipatori che hanno determinate caratteristiche.

Di quali caratteristiche si parla?

In primis abbiamo una ventola RGB da 120 mm, è una ventola PWM progettata per creare pressione statica, che permette di  avere una migliore dissipazione del calore. Si differenzia inoltre anche per le velocità delle ventole, infatti i dissipatori “Performance version” a differenza della versione “Silent” , hanno una ventola con un numero maggiore di giri per minuto, che va da (500 a 1650 rpm). Che garantisce un airflow di 64.5 CMF e una pressione statica di ben 2.1 mmAq. Questi tipi di dissipatori sono in grado di dissipare un TDP massimo di 180 watt, ma con occhio alla  rumorosità, che è dichiarata inferiore a 27.8 Db.

Compatibilità con i socket.

Il Gammaxx GTE V2 offre una compatibilità di montaggio per quasi tutti i socket in commercio da quelli  Intel (LGA 1151/1150/1155/1366) a quelli AMD (AM4/AM3+/AM2+/AM2/FM2+/FM2/FM1 ).

Dimensioni.

Le dimensioni sono 129 x 77 x 157,5 mm quindi prima di comprarlo state attenti alla sua altezza. Mentre se parliamo della solo corpo dissipante senza ventola si parla di dimensioni di 127 x 50 x 155 mm insomma non è piccolissimo. Ha un peso di 650 grammi ,ha 4 Heatpipe con diametro di 6 mm.

Cosa troviamo in confezione?

Il nostro dissipatore, la ventola, il backplate per la scheda madre, i supporti per il dissipatore sia Amd che Intel, le molle per tenere la ventola al dissipatore, la pasta termica, le 4 viti con la molla, 2 viti più piccole per tenere avvitato il dissipatore ai supporti, le 4 viti da mettere nel backplate, 4 spessori in plastica per non andare a toccare la scheda madre quando si avvitano i supporti del dissipatore, i 4 dadini che fanno da spessore tra scheda madre e supporti e il cavo per gli RGB da collegare alla scheda madre compatibile con tutti i sistemi di sincronizzazione come(Asus Aura Sinc, Gigabyte rgb fusion, Msi mystic light sync e Polychrome sync di Asrock). Ovviamente e presente un manuale per il montaggio molto semplice da capire ed esaustivo.

Prime impressioni:

Al tocco si percepisce subito che abbiamo davanti a noi un ottimo prodotto per qualità e materiali, abbiamo un corpo dissipante in alluminio lucido. L’alluminio è un metallo ottimo come conduttore di calore che permette insieme alle Heatpipe in rame di creare una conducibilità termica ottimale. Il tutto si presenta molto rifinito e pulito.

La ventola si presenta molto carina esteticamente e minimale ha un design molto funzionale ed in plastica di buona fattura,nelle pale si può notare una trama che favorisce la sua funzionalità. Importante è sapere che anche la sua illuminazione led RGB e discreta e piacevole all’occhio. Insomma questo dissipatore è molto bello dal lato estetico. Anche il resto dei componenti in confezione rispecchia una ottima qualità.

Deepcool Gammaxx L240 v2, versione migliorata del dissipatore a liquido proposto da Deepcool

Fase di smontaggio e montaggio del nuovo dissipatore

Per chi non avesse mai sostituito un dissipatore o non ha mai avuto a che fare con il montaggio o assemblaggio di un computer non vi fatte prendere dal panico. Il montaggio risulta molto facile e intuitivo. Come detto in precedenza basta seguire il manuale fornito in confezione.

Fase di smontaggio

  • Come prima cosa spegnete l’alimentatore, togliete la sua alimentazione dalla presa e scollegate tutte le periferiche dal pc.
  • Trovatevi un piano di lavoro, se possibile usate dei guanti in lattice per smontare e rimontare.
  • Adesso dovete scollegare tutti i cavi che sono collegati alla scheda madre e alla vostra Gpu.
  • Una volta fatto ciò la scheda madre è fissata al case tramite delle viti ora prestando attenzione toglietele svitandole.
  • Rimuovete la scheda madre dal case e appoggiatela su un piano che sia isolante ad esempio un tavolo di legno se ne siete sprovvisti basta mettere sotto di essa un pezzo di cartone.
  • Smontate le ram e togliete la ventola dal Deepcool GAMMAXX GTE V2.
  • Bisogna  smontare il vecchio dissipatore la maggior parte dei dissipatori stock ha un sistema a leve apritele e toglietelo,mi raccomando scollegate prima il cavo di alimentazione della ventola fattelo sempre con la massima attenzione.
  • Ora avrete davanti la vostra CPU. Come potete vedere ci sarà uno strato di pasta termica. Con un pezzo di carta da cucina rimuovetelo. Successivamente imbevete il pezzo di carta da cucina con dell’ alcool e pulite per bene  la CPU togliendo tutti i residui della vecchia pasta termica.
  • Smontate i vecchi supporti del dissipatore stock,anch’esso sono solitamente avitati tramite viti al  backplate della scheda madre.

Montaggio

  • Come prima cosa bisogna controllare che socket avete pote trovarlo su internet scrivendo il modello della vostra CPU.
  • Ora che conoscete il vostro socket potete prendere il backplate e infilare le viti più lunghe dove c’è la dicitura del vostro modello di socket.
  • Adesso infilate il backplate nei fori del vecchio e adagiatevi  la scheda madre.
  • Una volta fatto ciò dovete mettere gli spessori circolari in plastica ad ogni vite e avvitare i dadini che faranno da spessore per i supporti del dissipatore e la scheda madre.
  • Mettete ora la pasta termica sulla CPU, basta un piccolo chicco di riso al centro.
  • Fatto ciò dovete togliere la plastica,che si trova alla base del dissipatore.
  • Ora scegliete i supporti prendete il dissipatore le due viti piccoline ed avvitate il dissipatore ai supporti,le due vitine vanno al centro dei supporti ci sono due fori.
  • Siamo all’ultimo passaggio collocate il dissipatore sui supporti prendete le 4 viti con le molle e avvitatele sui supporti e le 4 viti lunghe.
  • Montate la ventola e collegatala alla scheda madre sui pin cpu fan,infine ci sarà il cavo che serve per collegare gli RGB alla scheda madre anch’essoo va messo nei pin con dicitura RGB della vostra scheda madre.
  • fatti tutti questi passaggi iniziate a disporvi i cavi in modo ordinato e rimontate il tutto.

Conclusioni

Performance.

Il dissipatore si comporta in modo egregio, nonostante il mio sistema sia vecchio ed energivoro (AMD A10 5800K) ha un TDP di 100 watt. La prima differenza che ho notato sono le temperature in IDLE che sono passate da 41/42 gradi a 25. Che come risultato non è solo soddisfacente ma diciamo ottimo, che vanno ben oltre le nostre aspettative.

Abbiamo eseguito diversi stress test e anche li i risultati si fanno sentire prima il microprocessore andava tranquillante sugli 80/85 gradi. Ora il picco massimo che ho registrato in sessione di Benchmark dopo 40 minuti è di soli 54/56 gradi.

Abbiamo provato un cenno di over-clock portando la CPU da 4.2 a 4.6 Ghz. Il dissipatore ancora si è comportato in modo davvero buono, aumentando del 15% la velocità della ventola e il risultato è stato il medesimo come se fosse con le frequenze stock

Benchmark e temperature.

Ho messo a fare un classico stress test della CPU su Aida 64 per 10 minuti sia over clock e no vi lascio le foto qui sotto per lasciarvi le prove di quanto sia ottimo questo dissipatore.

 

 

Rumorosità

Non abbiamo notato nessuna rumorosità eccessiva, questo Deepcool GAMMAX GTE V2 risulta più silenziosa della versione stock del nostro vecchio dissipatore  in tutti gli ambiti.

Consiglieresti questo dissipatore?

Si consiglieri questo dissipatore a chiunque perché è un ottimo prodotto in tutto ciò che offre sia come prestazioni che come estetica. Poi anche la facilità di montaggio è un punto a suo favore. Consigliato a chiunque voglia delle prestazioni in più o che abbia bisogno di non sentire il proprio Pc che emette fischi o rumori dovuti a vibrazioni.

Se siete interessati all’acquisto vi lasciamo il link qui sotto.

GUIDA – Assemblare un PC da gaming con budget 1000 euro

Vinkmag ad

Gianluca Melis

Sono un ragazzo di 22 anni,che ama la tecnologia e ha fatto della sua passione un lavoro.

Read Previous

Avast indagata per la vendita di milioni di dati personali

Read Next

Nvidia Geforce Now, è giunta l’ora di giocare in streaming?