RECENSIONE | Adata XPG Summoner

ADATA XPG Summoner: Tastiera gaming meccanica con Switch MX CHerry

Se sei un videogiocatore, allora la scelta della tastiera del mouse con cui si affronteranno le battaglie è fondamentale. In particolare la tastiera da gaming diventa più di un semplice strumento per scrivere testi, ma si trasforma nella vostra arma.

Tuttavia scegliere una tastiera da gaming non è affatto un’impresa semplice data la vastità di tecnologie attualmente disponibile. Fondamentalmente la maggior parte di tastiere hanno lo stesso design oltre a piccoli accorgimenti che si adattano meglio al nostro stile, ma il componente critico sono i tasti. Infatti esistono produttori Omron, Cherry, Razer, ecc. che offrono tecnologie diverse in base alla forza necessaria per premere il tasto, il rumore del ‘click’, la tipologia se meccanica o a membrana,… Non si può fare un confronto tra queste tecnologie perché dipende dai gusti di ognuno.

Abbiamo aspettato qualche settimana prima di pubblicare questa recensione che ci vede di fronte ad uno dei nuovi prodotti XPG, esattamente stiamo parlando della nuova tastiera meccanica Adata XPG summoner. La nuova tastiera di XPG, divisone specializzata nel settore gaming del brand ADATA, è una tastiera meccanica full size da 104 tasti. A corredo troviamo i famosissimi switch Cherry MX in 3 diverse specifiche: Red, Speed silver e Blu, a seconda dell’utilizzo che ne faremo.

In questa nostra versione avremo a disposizione gli switch Red, consigliati prettamente per uso gaming specialmente negli FPS. Gli switch MX Cherry Red sono degli attuatori di tipo lineare con una corsa di 2 mm e richiedono di una forza di attuazione di 45 grammi. Con i suoi incredibili tempi di risposta e il funzionamento regolare, la sensazione lineare di CHERRY MX RED, combinata con una forza elastica minima, è ideale per dattilografi veloci e giocatori d’azione.

Gli speed silver molti simili ai red hanno una corsa lineare di 1.2 mm quindi molto più reattivi, è l’interruttore meccanico ad alta precisione perfetto con tempi di reazione estremamente brevi e alte frequenze di commutazione.

Infine troviamo gli switch blu,con una corsa lineare di 2.2 mm e una forza di attuazione di 60 grammi ideali per le persone a cui piace ascoltare e sentire un clic quando premono un tasto, questi interruttori a chiave tattili aiutano a garantire l’immissione accurata dei dati.

Ciò che conta davvero è spesso invisibile. Le tastiere meccaniche devono massimizzare l’affidabilità e le prestazioni basate sulla tecnologia nascosta sotto i tasti. CHERRY MX è il leader mondiale nella tecnologia degli interruttori a chiave e gli interruttori CHERRY MX sono i parametri di riferimento assoluti del settore, sviluppati e prodotti in Germania.

 

 

DESCRIZIONE

La nuova tastiera Summoner di XPG misura  449 x 135 x 44 mm per un peso di 951 grammi caratterizzato da un colore grigio.  La parte superiore della tastiera è in alluminio spazzolato e trova il logo XPG proprio sopra i tasti direzionali. Trattandosi di una tastiera full size, i tasti sono ben distanziati l’uno dall’altro e le lettere sono ben visibili grazie anche all’illuminazione RGB per le nostre sessioni di gaming notturno. Equipaggiati, in questa nostra versione degli switch Cherry MX rossi, sono una garanzia in ambito gaming ma con una piccola pecca del rumore, ma se siete abituati a giocare con le cuffie sicuramente non sentirete nulla.

La tastiera è predisposta con una porta porta USB pass-through che ci permetterà di collegare qualsiasi altro nostro dispositivo usb. Per abilitare questa USB basta semplicemente collegare entrambe le porte USB della tastiera alla nostra scheda madre. Un’altro aspetto non trascurabile è la presenza del cosiddetto anti-ghosting al 100% cosi da non perdere nessun attuazione.

All’interno della confezione troviamo: 9 Key-caps di colore rosso, che potete mettere al posto dei classici WASD, dei tasti delle frecce e quello di Windows. Per fare ciò troviamo una piccola pinzetta in plastica per togliere i nostri key-cap anche se possiamo sfilarli con le dita. Come potete vedere anche il pulsante windows rientra in questi cap perchè la tastiera ha la funzione di disabilitare in game questo tasto utile per prevenite click accidentali ed uscire dal gioco.

Tramite il tasto FN possiamo cambiare la nostra illuminazione RGB dove troviamo 7 diversi effetti. Per quanto riguarda la parte multimediale, il tasto dedicato al muto è comodo e così anche la rotellina, che ha anche una funzione estetica. La rotellina è a step, ogni “gradino” riduce o alza l’audio del 2%. Gli altri tasti per il controllo di musica e contenuti multimediali sono azioni secondarie dei tasti funzione. Molto apprezzato anche il poggia-polso magnetico morbido e in pelle.

VIDEO UNBOXING

Per farvi vedere meglio le varie illuminazioni e cosa troverete nella confezione abbiamo deciso di fare un piccolo video dimostrativo.

CONCLUSIONI

Sicuramente la nuova tastiera Summoner di ADATA è un oggetto consigliatissimo visto il prezzo aggressivo di circa 120 euro, molto più basso di altre tastiere meccaniche da gaming che montano gli stessi Switch. I materiali sono davvero ottimi e di primo livello. Apprezzatissime le varie funzioni quali l’anti-ghosting e la regolazione del suono tramite rotella molto. Purtroppo non abbiamo a corredo un software che ci permetta di cambiare illuminazione RGB e creare macro anche se manualmente potete passare tra profili, registrare macro e fare altro, salvando le impostazioni sulla tastiera in modo da adattarla alle vostre esigenze. Gli switch di Cherry MX sono una garanzia su questa tipologia di tastiere.

 

Vinkmag ad

Mirco Romano

Appassionato di informatica dall’età di 3 anni. Ho cominciato nel lontanissimo 1988 quando mio padre mi comprò il commodore 64, da allora non ho più smesso di appassionarmi a questo mondo. All’età di 10 anni ho assemblato il mio primo pc comprando tutti i pezzi in un negozio della zona (non c’era Amazon).

Read Previous

FIREFLY V2 – Il nuovo Tappetino RGB di Razer

Read Next

GIGABYTE annuncia nuove motherboard dedicate ai server