Le novità di AMD al CES 2020

Si è tenuto il 06/01/2020 a Las Vegas il keynote di AMD in cui presentava i prodotti che vedremo in commercio nel corso del 2020.

La conferenza inizia con il CEO di AMD Lisa Su, che illustra come il 2019 sia stato per l’azienda un anno di notevole crescita, grazie alle svariate collaborazioni con gli altri brand del settore, e “il domino” del mercato da parte dei processori Ryzen di terza generazione.

La top manager di AMD non perde ulteriore tempo e passa subito ad illustrare quali saranno le prossime proposte che vedremo nel corso di questo anno;

RYZEN MOBILE 4000

La prima novità riguarda il segmento mobile, nel 2020 verranno introdotti nuovi processori Ryzen della serie 4000, sempre basati sull’architettura Zen 2

e realizzati con un processo produttivo a 7 nm.

Le varianti per questi processori saranno 3:

  1. U destinata ai notebook ultrasottili
  2. H per notebook ad alte prestazioni per gamers e creators
  3. PRO per notebook ultrasottili business

Il primo modello appartenente alla serie U è il Ryzen 7 4800U, una cpu octa-core con 16 thread, con una frequenza di clock base pari a 1.8 Ghz e capace di accelerare in boost fino a 4.2 Ghz.

Il comparto grafico è affidato ad una gpu integrata vega da 8 core e un TDP complessivo di soli 15 W.

Il primo notebook in cui si potrà vedere la cpu all’opera è il Lenovo Yoga Slim.

Il secondo modello presentato è il Ryzen 7 4800H, si tratta di una cpu sempre 8 core 16 thread ma con una frequenza base di 2.9 Ghz e 4.2 Ghz in modalità turbo.

Il TDP si attesta a 45W, secondo l’azienda le prestazioni di questa cpu sono addirittura superiori alla controparte I7-9700K desktop di Intel.

Il processore debutterà a bordo del notebook Asus Zephyr G14 (trovate qui l’articolo dedicato).

RADEON RX 5600 XT

Dopo la parentesi dei processori, la conferenza continua annunciando una nuova gpu desktop che si aggiungerà alla line-up attuale a partire dal 21 Gennaio 2020 ad un prezzo inferiore ai 300 euro, si tratta della Radeon RX 5600 XT.

Una gpu dotata di 36 CU operante ad una frequenza base di 1375 MHz e 1560 MHz con la modalità Game Boost.

Troviamo poi a bordo della scheda 6 GB di memoria GDDR6, di seguito potrete vedere alcuni benchamark mostrati dall’azienda.

Fonte: Tom’s Hardware
Fonte: Tom’s Hardware

AMD ha poi confermato l’arrivo di tutte le schede della linea 5000, in versione mobile.

FREE SYNC, FREE SYNC PREMIUM, FREE SYNC PREMIUM PRO

Rimanendo sempre in tema grafica, AMD ha apportato alcuni cambiamenti alla tecnologia per la sincronizzazione adattiva dei monitor,

introducendo altre due nuove variantiFreeSync premium e FreeSync premium PRO.

  • FreeSync: rimarrà la versione liscia classica
  • FreeSync Premium: chi adotterà questa variante, oltre alla versione classica dovrà avere un refresh rate di almeno 120 Hz e una risoluzione di 1920X1080      con LFC (low frame rate compensation), che migliora le prestazioni al di sotto di una soglia minima di fps.
  • FreeSync premium PRO: questa variante si prenderà carico di supportare HDR con un refresh rate di almeno 120 HZ e una risoluzione di 1920 x 1080

THREADRIPPER 3990X

Per chiudere in bellezza, Lisa Su annuncia il nuovo processore desktop che si aggiungerà alla famiglia Threadripper il 3990X un mostro dotato di 64 core,

128 thread e 288 MB di cache.

La frequenza operativa parte da 2.9 GHz e arriva alla massima velocità di 4.3 GHz

Nella demo utilizzata da AMD il 3990X è riuscito a concludere un rendering decisamente in meno tempo rispetto ad una soluzione basata sue due cpu Intel, un risultato davvero notevole considerato anche il prezzo di vendita di questa cpu di circa 3990$ a partire dal 7 Febbraio 2020.

Fonte: Tom’s Hardware

Rog Zephyrus G14, il più potente notebook da 14″

GIGABYTE presenta le schede grafiche della serie Radeon™ RX 5600 XT

Rog Zephyrus G14, il più potente notebook da 14″

Illumina il tuo dissipatore AMD Wraith Prism con Razer Chroma

MSI GT76 Titan: potenza desktop in un laptop

Intel Core i9-9900K più veloce del Ryzen 7 2700X in 3DMark

Vinkmag ad

Point_Tech

Cresciuto a suon di pane e PC, alla vista del primo computer è stato subito amore. L'informatica è una parte di me e questa passione non la cambierei per nulla al mondo!

Read Previous

GIGABYTE mostra la sua nuova lineup di monitor da gaming al CES 2020

Read Next

Cherry Viola, i nuovi switch meccanici economici