Nvidia, il mesh shading mostrato in una demo che ha dell’incredibile

NVIDIA ha rilasciato una demo della tecnologia Touring Mesh Shader usata per creare sistemi di selezione intelligente per gestire il livello di dettaglio (LOD) e migliorare l’efficienza di rendering.

Turing porta un nuovo modello di calcolo programmabile alla pipeline grafica basata su task e mesh shader.

Tutto ciò è reso possibile nella demo degli asteroidi dall’hardware della GPU che controlla la visibilità dei corpi per determinare i LOD da usare.

La nuova pipeline grafica utilizza i gruppi di thread cooperativi per creare mesh compatte (meshlet) sul chip utilizzando regole definite dall’applicazione. Questi meshlet sono testati dallo shader mesh.

I triangoli rimanenti vengono selezionati dall’hardware della GPU. Le tecnologie più vecchie della GPU avrebbero dovuto selezionare singolarmente ogni triangolo che creava enormi carichi di lavoro per la GPU e la CPU.

Nel video vengono mostrati 3.5 trilioni di triangoli estratti solo da 50 milioni di triangoli effettivamente disegnati sullo schermo.

“Combinando tecniche di culling (cioè determinare se un poligono è visibile) della GPU e LOD abbiamo ridotto il numero di poligoni disegnati di diversi ordini di grandezza, mantenendo solo quelli necessari per avere la massima fedeltà d’immagine possibile” ha dichiarato Manuel Kraemer, ingegnere di Nvidia. “In basso a sinistra è possibile vedere un contatore dei poligoni disegnati che si aggiorna in tempo reale. I mesh shader permettono di implementare soluzioni estremamente efficienti che possono essere indirizzate esattamente verso ciò che si sta renderizzando“.