Intel potrebbe rimuovere dai nuovi processori I7 di 9th generazione la tecnologia Hyper-Threading, una funzionalità che per anni ha caratterizzato i processori top di gamma della società di Santa Clara. 

La probabile e discussa introduzione del Core i9 nel catalogo di mid-range, porterà Intel a offrire CPU con 8 core/16 thread con l’architettura Coffee Lake.

Secondo alcuni benchmark apparsi sul database dell’ipotetico Core-i9-9900K, non sarà l’unico processore a 8 core; ci sarà anche un Core i7-9700K. Questo è l’equivalente dei processori SMT AMD Ryzen e fondamentalmente consente di gestire due thread su un singolo core, una funzionalità che per anni ha permesso al produttore di utilizzarlo non solo a livello pratico (per ottimizzare le prestazioni dei multi-thread) ma anche a livello di marketing.

Intel è pronta ad aumentare ulteriormente il numero di core della serie fiore all’occhiello della nona generazione, dall’altro, comunque, ci sarà un ulteriore cambiamento rispetto alle caratteristiche dei vari modelli. 

Il Core i7, che fino ad ora ha sempre supportato la tecnologia Hyper-Threading, sarà ora allineato con il Core i5, lasciando questa funzione al Core i9.

Una scelta discutibile che, se confermata, farà storcere il naso agli utenti e probabilmente sarà un ulteriore vantaggio per AMD.