Sui processori Intel overcloccare diventa oggi più facile grazie al nuovo programma gratuito Intel Performance Maximizer.

L’overclocking non è una procedura alla portata di tutti. Richiede una certa dimestichezza con hardware, software e nonostante questo comporta dei rischi.

Grazie a questo strumento, qualsiasi utente può in pochi clic spingere il proprio processore al massimo delle performance. Questa è la promessa di Intel, ma come accade per altri tipi di programmi di questo genere, molto probabilmente i più esperti preferiranno un intervento manuale sui parametri del BIOS.

 

A tal proposito non è neanche chiaro quali siano i requisiti in termini di chipset per questo software mentre è chiaro che Intel Performance Maximizer funziona solo con i seguenti processori:

  • i9-9900K,
  • i9-9900KF,
  • i7-9700K,
  • i7-9700KF,
  • i5-9600K,
  • i5-9600KF.

Anche Intel quindi si allinea con la concorrenza AMD, che offre un tool simile per i suoi Ryzen(Ryzen Master), e se è vero che ci sono alternative che permettono di fare l’overclock della CPU in maniera più o meno automatica, come i BIOS di certe schede madri, fa piacere avere qualcosa di ufficialmente offerto dal produttore.

Se avete una CPU tra quelle supportate e vi fidate di questo tipo di automazione (vi consigliamo di comunque di verificare voltaggi e temperature), potete scaricare da QUI il nuovo software di casa Intel.