Il vero console killer eccolo qua con soli 550 euro.

Un console killer è un computer che per dimensioni e caratteristiche assomiglia a una console ma che ha prestazioni superiori ad essa.

Punti di forza di una console e contro.

una console ha diversi punti a favore in confronto al un computer.

  • Dimensioni ridotte.
  • Facilità nel poter essere usata.
  • Prezzo.
  • Ottimizzazione giochi

Contro

  • hardware non di livello come quello di un pc.
  • Nessun upgrade possibile.

Come nasce la nostra configurazione?

Basandoci su questi  fattori come dimensioni ridotte e prezzo complessivo basso della console e i suoi punti deboli abbiamo ideato la nostra configurazione. Abbiamo selezionato dei componenti che offrono una ottima base consentendo in futuro un upgrade per dare ancora una maggiore longevità al sistema.

Pc gaming Mini ITX con dimensioni ridotte.

Come sappiamo esistono diversi form factor per i computer che determinano gli standard di grandezza dei componenti che possono essere montati  scheda madre,case,schede video e alimentatori. Lo standard è il formatto ATX che è quello più usato, il micro ATX e infine il Mini ITX.

Come potete vedere in foto si notano le differenze di dimensione tra i differenti standard.Insomma tutti i componenti che useremo saranno di standard Mini ITX, in modo tale da riuscire ad avere un computer con dimensioni molto ridotte e contenute. La nostra configurazione inoltre avrà il modulo Wi-Fi, un valore aggiunto che permetterà di potersi connettere  in ogni luogo rendendolo quasi un notebook ma con una ottima potenza di calcolo. Sarà un pc che permetterà la massima portabilità.

Scelta case:

Essendo una configurazione che mira alle dimensioni abbiamo scelto un case con dimensioni consone al nostro obiettivo il SilverStone SST-SG13B. Come potete vedere in foto è un case molto spazioso e con una ottima progettazione, che permette di alloggiare tutta la nostra configurazione andando anche poi a poter aggiungere una scheda video in futuro.  Un case con ottima qualità costruttiva con materiali discreti che  lo rendono resistente ai colpi evitando danneggiamenti ai componenti che  saranno al suo interno. Importane da non sottovalutare anche il fatto che ha una buona capacità di Air flow che permetterà di avere temperature ottimali. Tutto ciò è possibile grazie al front mash e alle varie feritoie. Ha una buona dotazione di porte 2 USB con lo standard 3.0.

Il suo design non è troppo accattivante, infatti si mostra come un case sobrio ed elegante che può anche essere messo in salotto di fianco al televisore senza essere notato, questo è un’altro punto a suo favore.

Scelta Cpu:

Abbiamo scelto una Cpu di casa AMD il Ryzen 5 3400g, questa Cpu fa parte della famiglia di AMD chiamata APU. Sono dei microprocessori con una scheda grafica integrata. La scelta viene giustificata dal fatto che le schede grafiche integrate di Intel non sono prestanti quanto la serie Vega presente nelle Cpu AMD.

Questa Cpu presenta 4 core e 8 thread con un base clock di 3.7Ghz e un turbo boost di 4.2Ghz, che permettono ad esso di essere un ottimo prodotto nonostante sià su architettura a 12nm e non a 7nm. La parte più interessante però risiede nella sua scheda grafica integrata la Vega 11 che permette di giocare agli ultimi titoli con qualità grafica che sono paragonabili a una console. Le caratteristiche della  Vega 11 sono la presenza di 11 core fisici e una frequenza di 1400 Mghz. Essendo una scheda grafica integrata la sua memoria sarà condiva con la Ram. Infatti la memoria utilizzata dalla Vega 11 avrà le caratteristiche della nostra Ram in quanto frequenze e una capacità di massima 2 Gb.

Questi sono i dati forniti da AMD.

Ovviamente questi risultati possono variare anche dalle impostazioni grafiche che imposteremmo nel nostro gioco esse più basse saranno più si avrà un numero maggiore di fps. Nonostante il sistema sia sprovvisto di una scheda grafica dedicata si può notare come questa soluzione AMD abbia già ottimi risultati. Questa soluzione ci permetterà di giocare con dettagli bassi in Full Hd, insomma quello che ci offre una console ai giorni d’oggi.

Skiller Sgk5, la nuova tastiera rgb di casa Sharkoon.

Scelta scheda madre:

 

Consigliamo una scheda madre con chipset b450, che si rivela una piattaforma prestazionale e affidabile. Come detto in precedenza dovremmo usare  una scheda madre Mini ITX, che permetta di avere il Wi-Fi e una serie di caratteristiche che permettono ad essa di essere fatti in futuro diversi upgrade. Le schede madri  Mini ITX,  hanno un costo che varia molto si parte dai 75 euro ai 250 euro. Noi della fabbrica del pc abbiamo optato di scegliere la scheda madre in base al rapporto qualità/prezzo spendendo circa 130 euro.

Si tratta della MSI B450I Gaming Plus. Una scheda madre di tutto rispetto, che ha le  9 fasi d’alimentazione  e Vrm tutti dissipati, questi componenti garantiscono e forniscono le correnti alla nostra Cpu, i quali essendo dissipati al meglio garantiscono durabilità e stabilità fornendo correnti che andranno alla Cpu di ottima qualità. La seguente scheda madre ha un Bios stabile e semplice, con interfaccia intuitiva che aiuterà a tutti gli utenti finali ad ottenere il massimo dai propri componenti.

Elenco delle tecnologie a bordo della scheda madre:

  • Supporta Memorie RAM DDR4-3466 Mghz+(OC).
  • Esperienza Gaming ultra veloce: TURBO M.2, StoreMI, AMD Turbo USB 3.1 GEN2.
  • Audio Boost: Premia le tue orecchie con la miglior qualità audio possibile.
  • Core Boost: Layout premium e design di potenza digitale con supporto a più core.
  • DDR4 Boost: Aumenta le prestazioni delle memorie DDR4 con A-XMP.
  • VR Ready: Ottimizzazione automatica del sistema per l’utilizzo VR spingendo le prestazioni al massimo.
  • Armi In-Game: Game Boost, GAMING Hotkey, X-Boost.
  • EZ Debug LED: Semplice risoluzione dei problemi.
Patriot e i suoi nuovi SSD P300 con tecnologia LDPC e end-to-end

Scelta Ram:

Abbiamo scelto le Crucial Ballistix Sport .

Sono ottime ram con un rapporto qualità prezzo eccezionale. Hanno chip di memoria di tutto rispetto che garantiscono anche un leggero over-clock. Hanno una frequenza di 3200 Mghz, questo garantirà alla nostra Gpu integrata delle memorie di tutto rispetto ottenendo così maggiori prestazioni e garantendo una stabilità in fase di caricamento delle texture dei nostri giochi riducendo anche il calo di prestazioni. Ovviamente abbiamo optato per un sistema dual channel, anch’esso garantisce qualche performance in più.  Hanno una capacità di memoria 16 Gb, che però saranno circa 14 Gb, perché 2 Gb, verranno usati dalla Gpu integrata. Questo kit di ram inoltre è compatibile con il XMP che permette un corretto settaggio in modo semplice delle nostre ram avendo così già le performance ottimali del nostro sistema.

GIGABYTE rivela la nuova scheda madre Pico-ITX

Scelta alimentatore:

  
Abbiamo un sistema  Mini ITX, e un case veramente piccolo quindi anche qui abbiamo deciso di tenere fede al fatto che avremo creato un sistema di dimensioni ridotte e leggero.La nostra scelta è uno Sharkoon Sfx 450W.Un’ottimo alimentatore con piattaforma SFX, che da anni crea degli alimentatori di tutto rispetto con ottimi componenti,che garantiscono una ottima qualità e una durabilità nel tempo che quasi nessun alimentatore ha. La sua potenza massima è di 450 Watt ma possono essere spremuti tutti fino all’ultimo watt visto la buona fattura della sua piattaforma. Considerate che il nostro sistema avrà circa un consumo finale di 80 Watt, il resto dei watt che rimangono possono essere utilizzati in futuro per una Gpu dedicata con consumi anche oltre i 200 Watt. Considerate,che una Gpu di oggi che ha un simile consumo si può essere una AMD Rx 5700 o una Nvidia 2060 super,che sono schede grafiche con performance oltre la media.
AMD Ryzen 7 2800H e Ryzen 5 ufficiale 2600H le nuove APU per notebook

Archiviazione:

Come archiviazione abbiamo deciso di usare un semplice Hardisck da un 1Tb ottimo per affidabilità e performance il Seagate Barracuda.Potete comprare i seguenti componenti da Amazon qui sotto. 
GUIDA – Assemblare un PC da gaming con budget 1000 euro

Gianluca Melis

Sono un ragazzo di 22 anni,che ama la tecnologia e ha fatto della sua passione un lavoro.

Read Previous

AMD ha la risposta alla Nvidia RTX 2080 Ti: Radeon Big Navi

Read Next

Arriva in Italia il ROG Swift PG43UQ, monitor gaming con tecnologia Display Stream Compression