GUIDA – Assemblare un PC da gaming con budget 1000 euro

Assembliamo insieme un Pc da Gaming con budget di 1000 euro

Definizione di Pc gaming e introduzione alla guida.

Il Pc gaming è una macchina che ha prestazioni, permettendo di fare operazioni specifiche non solo dovuta alla potenza di calcolo ma grazie a determinati set di istruzioni, che aiutano i motori grafici ad avere una resa e prestazioni migliori.

Questo è possibile grazie alle scheda grafica che elabora il codice che poi verrà trasmesso al segnale video. Scommetto che qualcuno di voi ha un figlio a cui piacciono i videogames, che vogliono un Pc per giocare con tutte quelle luci che fanno sembrare quel computer un’albero di natale.

Ma voi siete sicuri che per creare un Pc gaming sia importante avere tutte quelle luci?

La risposta è no. Non servono per avere prestazioni, è solo una scelta estetica, ma si possono creare Pc gaming anche senza luci che avranno lo stesso ottime prestazioni. Molte persone o ragazzi comprano prodottoti  venduti o spacciati per componenti gaming ma in relatà la maggior parte delle volte risultano essere un componente scadente.

Con questa guida vogliamo darvi delle nozioni base che vi permettano di spendere al meglio i vostri soldi. La configurazione che vi proponiamo, permette di giocare allo standard odierno Full HD (1920×1080 pixels) con settaggi ultra e raggiungere anche 120 FPS su giochi di ultima generazione. Potremo anche giocare in 2k (2460×1440 pixels) riducendo qualche texture e giocare un pò con il settaggio dei giochi.

Insomma questa configurazione in ambito competitivo è molto forte. Su tutti i giochi come Fortnite, Apex Legends, Legue Of Legends e Cs Go potremo arrivare anche ad alti frame rate o Fps qualora il nostro monitor sia idoneo a tale scopo.

Scelta CPU

Ogni pc ha un cuore chiamato microprocessore, esso ha il compito di gestire tutte le operazioni di calcolo basilari che permettono il funzionamento dell’intero sistema. Esistono diversi tipi di microprocessori con caratteristiche differenti. Noi andremo a usare una Cpu AMD, che,  come sappiamo negli ultimi anni ha creato la sua architettura chiama Zen lanciando la linea di microprocessori chiamata Ryzen.

Per questa configurazione useremo una Cpu di fascia media il Ryzen 5 3600 che fa parte dell’ultimo refresh della architettura Zen chiamata “Zen2”. Questo microprocessore ha dalla sua parte un nuovo sistema di produzione chiamato tsmc di 7nm, che permette di avere così un miglior rapporto prestazione/consumi.

Questa Cpu è ottima sia in gaming visto il suo Ipc alto, che a lavori differenti come editing video, streaming o addirittura in ambito professionale grazie alla presenza dei 6 core fisici e i 12 thread. Questo numero di core e thread permette di avere tempi di lavoro inferiori e di gestire programmi che usano più core in modo migliore.

Rendendolo così un microprocessore a tutto tondo, che possiamo usare anche per fare delle live steaming di gameplay.

Inoltre Amd con la serie di Cpu 3000 ha introdotto il nuovo standard pci express 4.0, che permette di avere una gestione di tutte le parifiche pci aumentandone velocità. Insomma questa Cpu ha un’ elavato rapporto qualità/prezzo, consuma solo 65 watt, ha ottime prestazioni e infine dato il suo consumo energetico può essere interfacciato a schede madri non troppo costose come le B450.  Nella confezione, Amd ci da un dissipatore stock di discreta fattura, che consente di tenere a bada le nostre temperature.

GUIDA – Raddoppiare i monitor del tuo PC

Scelta scheda grafica o GPU

Ora che abbiamo il cuore del nostro sistema, bisogna trovare chi realmente farà il lavoro del gaming ovvero la scheda grafica detta Gpu. Ci sono due case che producono schede video ad oggi, e sono Nvidia e Amd; Ognuna di loro in questi anni  ha proposto diversi modelli. Nvidia, ad esempio, ha introdotto le le sue nuove Rtx e Amd le sue nuove Navi. Per spiegare le varie differenze fra le RTX e le Navi, sarebbe troppo dispersivo, magari ne parleremo in un prossimo articolo. Vi diciamo soltanto la differenza sostanziale fra le due schede che prende il nome di Ray-tracing, da li il nome RTX.

Il ray-tracing è una tecnologia che è in grado di elaborare gli effetti di luce e ombre  in tempo reale rendendoli quasi fedeli alla realtà, questa particolarità migliora la grafica generale dei nostri giochi. Ma non tutto ciò che luccica è oro, infatti questa tecnologia ha un grande dispendio di potenza di calcolo e la scheda di confronto con questa Amd che sto per proporvi ne paga maggiormente le conseguenze.

Qui sotto vi lascio un confronto della scheda grafica che abbiamo scelto cioè  che va a scontrarsi con la Rtx 2060 di Nvidia.

Come potete vedere la scheda di Amd non solo compete con la sua concorrente Nvidia ma ben si è più prestante, proprio per l’assenza del ray-tracing di cui abbiamo parlato in precedenza. Sfruttando la tecnologia a 7nm, questa scheda video avrà dei consumi contenuti ma frequenze di BOOST elevato mantenendo anche la temperatura bassa. Cosa comporta avere temperature più basse in una scheda grafica?

Semplice più le temperature sono basse più si possono aumentare le frequenze della Gpu andando così ad ottenere prestazioni più alte, infatti, le nuove Gpu Navi sono le prime ad avere dei clock elevati. AMD come Nvidia forniscono le loro schede grafiche ai vari produttori come Asus, Gigabyte, Zotac, XFX che verranno customizzate e spinte leggermente di più andando a modificare il sistema di raffreddamento.

Che cos’è una scheda video custom?

Amd fornisce  le sue schede video senza nessun dissipatore sopra o ventola, da il chip detto “Pcb” a brand di terze parti, che poi disegneranno e ingegnerizzeranno il loro dissipatore e le loro ventole. Tutto ciò per noi acquirenti si trasforma nell’ avere possibilità di acquistare schede video che riescono a essere più silenziose e fresche con anche qualche performance  in più, guadagnando anche qualcosa dal lato estetico.

Le sue caratteristiche sono un base clock di 1565 Mhz un game clock di 1720 Mhz e un ulteriore boost fino a 1750 mhz. Rispetto alla versione base chiamata Reference grazie al suo dissipatore più massiccio e alle sue due ventole, avrà una temperatura più bassa, ciò favorisce in oltre anche una migliore silenziosità perché le ventole gireranno a velocità più basse.

Come tutti i componenti elettronici possiede i Vrm e le fasi d’alimentazione che danno l’ energia alla Gpu, anch’esse creano calore ma non vi preoccupate questa scheda è fornita di un  backplate che garantirà ottime temperature anche in quell’ambito.

Scegliere le RAM? Più difficile di quanto sembri! Ma ecco a voi una Guida

Scelta Ram

 

Ora andiamo a scegliere le nostre memorie ram molto importanti per le Cpu Ryzen, infatti esse riescono a dare il meglio con ram che lavorano a frequenze elevate; importate anche usare almeno il dual channel anch’esso  elemento chiave per aumentare le prestazioni. Amd è riuscita su una scheda madre Msi Meg X570 Godlike a usare ram fino a frequenze di 5100 Mhz con raffreddamento ad aria ovviamente non sono le condizioni ideali.

Ma queste frequenze così alte quindi servono?

No anzi era solo una prova di forza da parte di Amd,infatti l’architettura che gestisce le ram e i suoi bus chiamati “Infinity Fabric” a detta di Amd da il meglio con ram DDR4 C 17 a 3733 Mhz.

Infatti questo crea il rapporto frequenze classe latenza 1:1, come potete vedere in foto.

Un nostro consiglio  è quindi quello di andare su 16 Gb di memoria ram 2×8 Gb con latenza CL 17 e frequenza di 3733 Mhz.

Noi vi consigliamo queste:

Viper steel DDR4 3733 (2x8GB) C17 Kit di memoria Gaming XMP 2.0 Grigio.

Sono delle ottime ram per il prezzo che hanno e sono perfette per la nostra configurazione perché rispettano tutti i nostri requisiti offrendo il massimo.

Scelta scheda madre

 

Ora che abbiamo tutti i componenti che vanno assemblati sulla nostra scheda madre, possiamo darvi un dritta su come spendere bene per questo componente. Abbiamo una Cpu che non consuma troppo, un kit di ram ottime e una Gpu che non richiede nessuna scheda madre in particolare.

Ecco la nostra scelta:

Msi B450 Gaming Plus Max. Perché abbiamo scelto questa scheda madre?

Semplicemente per il costo che ha è la migliore sul mercato e ci permette di usare i nostri componenti al massimo senza grossi problemi. Ha le fasi d’alimentazione e i Vrm tutti dissipati, vi ricordiamo che come per la scheda video, sono quei componenti che gestiscono l’alimentazione della nostra Cpu; essi sono di buona fattura infatti può tenere a bada una Cpu di livello più alto come il “Ryzen 7 3700x” che consuma ben 95 watt senza problemi.

Ha in oltre uno dei migliori BIOS in commercio,che è già aggiornato per le Cpu Ryzen 3000.

Scelta alimentatore

Il nostro pc gaming ormai è terminato manca solo la fonte di energia che alimenti il tutto, ovvero il nostro alimentatore.

Questo componente viene sempre sottovalutato, voi alimentereste mai la vostra vettura diesel con gasolio scadente?

La risposta credo sia uguale per tutti, nessuno userebbe gasolio di bassa qualità, non avrebbe senso, per qualche centesimo a litro fare danni a una vettura nuova. Questo vale anche per il nostro pc gaming dobbiamo garantirli un’energia/corrente stabile senza sbalzi di tensione che possono creare  brutti scherzi al nostro pc gaming. Di norma per andare sul sicuro sul watt-aggio da scegliere del nostro alimentatore si fa la somma del consumo di tutti i nostri componenti del nostro pc; e si dice: che l’alimentatore deve avere un watt-aggio  doppio  rispetto al consumo di tutto il pc.

Per la nostra configurazione direi che siamo ottimi come scelta di watt aggio. Non basta solo questo ma serve che tutto sia di ottima fattura in modo tale che garantisca un’efficienza buona in assorbimento di energia.

Per questo abbiamo scelto un signor alimentatore di casa Sharkoon, il WPM Zero 650 si tratta di un’alimentatore di tutto rispetto con componenti ottimi che garantiscono sicurezza e durata di esso ed ha anche un’ assorbimento che viene definita tramite una certificazione 80+plus gold.

Questo alimentatore è semi modulare cosa vuol dire?

Nulla di spaventoso significa che il nostro alimentatore ha due cavi saldati ad esso il 24 pin e un 8 pin, mentre gli altri per collegare Gpu, HDD e le altre periferiche che saranno presenti in confezione ma devono essere collegati man mano che vi servono. Tutto questo vi permetterà di riuscire ad avere maggior ordine e un cable managment migliore.

Scelta periferiche di archiviazione di massa

Ora avete bisogno della memoria di massa dove mettere i vostri giochi ed installare il sistema operativo. Noi consigliamo sempre un sistema con doppio storage cioè un hard disk meccanico classico insieme ad un SSD. La scheda madre che abbiamo scelto, ha lo slot per dischi Ssd M2; questi ultimi supporti citati sono molto più prestanti dei classici hard disk meccanici. Tutto ciò vi porta ad avere un avvio del sistema più rapido e tempi di caricamento minori su i vostri programmi preferiti e files.

Invece come opzione di storage vero è proprio noi consigliamo un semplice hard disck meccanico da 1Tb da 7200 rpm che resta comunque un’opzione ottima visto la sua velocità e affidabilità.

Scelta case

Ora tutto questo ben di Dio ha bisogno di una casa dove essere montato ovvero un case. Esistono molti tipi di case e in giro per il web se ne trovano una marea, essendo poi una scelta di gusto personale per via dell’estetica è uno di quei componenti difficili da consigliare. Come detto in precedenza questa guida mira a farvi spendere al meglio i vostri soldi andando a scegliere componenti dall’alto rapporto qualità/prezzo quindi basandoci su ciò, noi vi consigliamo un case di casa Noua uno degli ultimi arrivati il Noua Smash S2.

Un ottimo case bello spazioso con un’estetica accattivante con ben 4 ventole Argb. Ne troviamo 3 sul front che permettono l’ingresso di aria fresca all’interno di esso, tutto ciò è favorito anche dal fatto che sia meshato, ed una una ventola in espulsione in modo tale che tutto il calore dei componenti esca fuori dal case.

Inoltre ha il top aperto anche questo favorisce a un miglior air flow generale; presente il copri alimentatore e il vetro temperato laterale che permette di mostrare i componenti che abbiamo nella build, infine ha  una ottima dotazione di porte e periferiche. In definitiva per il prezzo che ha è una delle migliori scelte che potete fare.

POTETE ACQUISTARE TUTTI I COMPONENTI DAI LINK DIRETTI AMAZON CHE TROVERETE QUI DI SEGUITO

 

RECENSIONE | Noua Demon T3: eleganza e qualità in questo nuovo case

Recensione NZXT H510 Elite – Case da Gaming perfetto?!

RECENSIONE | C500B SaharaGaming Crystal Series

 

RECENSIONE | Thermaltake View 71 TG RGB

Mirco Romano

Appassionato di informatica dall’età di 3 anni. Ho cominciato nel lontanissimo 1988 quando mio padre mi comprò il commodore 64, da allora non ho più smesso di appassionarmi a questo mondo. All’età di 10 anni ho assemblato il mio primo pc comprando tutti i pezzi in un negozio della zona (non c’era Amazon).

Read Previous

Nuove schede madri Z490 e B550 in arrivo da Gigabyte

Read Next

GIGABYTE lancia le memorie DESIGNARE DDR4 focalizzate sulla creazione di contenuti