GIGABYTE annuncia nuove motherboard dedicate ai server

GIGABYTE lancia schede madri per server pronte per il nuovo Intel Xeon E-2200

GIGABYTE è orgogliosa di presentare le schede madri per server per i nuovi processori Intel Xeon E-2200 per server, per la creazione di workstation o sistemi server entry-level.

I processori Intel Xeon serie E-2200 sono otimizzati per offrire prestazioni entry-level a una varietà di carichi di lavoro differenti, come workstation create per la creazione di contenuti CAD o sistemi NAS.

I nuovi processori sono compatibili con i socket della precedente generazione Xeon serie E-2100, utilizzando la stessa microarchitettura e mantenendo lo stesso set di funzionalità come i doppi canali di memoria DDR4 da 2666 MHz, supporto PCIe Gen 3.0 e funzioni PCH e porte USB 3.1 e SATA III, ma ora presentano nuove SKU con un numero maggiore di core/thread (ora fino a 8 core/16 thread) e frequenze base/turbo più alte (con un turbo clock fino a 5,0 GHz su un singolo core) per offrire migliori prestazioni in applicazioni workstation e server.

GIGABYTE attualmente offre quattro schede madri server uniche pronte per i nuovi processori Intel Xeon E-2200 che sono stati ottimizzati per carichi di lavoro e applicazioni specifici:

Schede madri server MX32-4L0 e MX32-BS0:

MX32-4L0 e MX32-BS0 sono schede madri con form factor micro-ATX progettate per applicazioni server, dotate di controller ASPE2500 integrato e porta MLAN dedicata per consentire la gestione remota.

MX32-4L0 si basa sul chipset Intel C246 ed è ottimizzato per le applicazioni di archiviazione con 8 porte SATA II 6 Gb/s integrate (di cui due in grado di supportare moduli DOM SATA). “4L” in MX32-4L0 sta per “4 LAN” poichè questa scheda madre presenta anche quattro porte LAN 1GbE integrate, nonchè due slot di espansione PCIe Gen 3.0 per schede aggiuntive di rete, rendendolo adatto per essere utilizzato come come blocco per un appliance di rete.

Nel mentre, “BS” in MX32-BS0 sta per “Basic Saver” in quanto questa scheda madre è ottimizzata in termini di costi per il computing entry-level per uso generale, costruita con i chipset Intel C242 e dotata di doppie porte 1GbE e 6 porte SATA III 6Gb/s, nonchè due slot di espansione PCIe Gen 3.0 per dispositivi aggiuntivi.

Entrambe le schede madri dispongono anche di una porta M.2 per unità SSD NVMe o un unità di memoria Intel Optane.

Schede madri per workstation MW32-SP0 e MW22-SE0:

“SP” in MW32-SP0 è sinonimo di “Super Performance”, in quanto questa scheda madre con fattore di forma ATX è progettata per workstation professionali che dovrebbero offrire prestazioni e grafica eccezionali per applicazioni come la creazione e lo streaming di contenuti video 4K. Basato sul chipset Intel C246, il MW32-SP0 è adatto per processori Xeon E con tecnologia UHD Graphics P630 (un “iGPU” integrata nella CPU) e presenta sia DisplayPort (v1.2) che HDMI (v1.4).

MW32-SP0 offre funzionalità di archiviazione avanzate tra cui un totale di 10 porte SATA III 6 Gb/s integrate, una porta SlimSAS per dispositivi di archiviazione U.2 e una porta M.2 ultraveloce. La scheda dispone inoltre di cinque slot di espansione PCIe per diversi dispositivi periferici, doppie porte LAN 1GbE integrate, un controller Realtek ALC887 per output audio di alta qualità e sei porte USB esterne (incluse quattro porte USB 3.1 Gen 2 per velocità di trasferimento di 10 Gb/s a dispositivi esterni.

La “SE” in MW22-SE0 sta per “Super Economica”, essendo stata progettata come una scheda ,adre ottimizzata per i costi per la costruzione di workstation entry-level. MW22-SE0 ha un fattore di forma micro ATX adatto per tower di workstation compatte ed è basato sul chipset Intel C242. Per quanto riguarda l’archiviazione, la scheda dispone di sei porte SATA III da 6Gb/s nonchè di una porta M.2 Intel Optane predisposta per la memoria e include anche due slot di espansione PCIe Gen 3.0 e una porta LAN integrata da 1GbE. Un controller Aspeed AST2510 è incluso per l’uscita del display VGA e un controller Realtek ALC887 per un’uscita audio di alta qualità.

Vinkmag ad

Emanuele Bruno

Rimasto colpito dall’Amiga 4000 in tenera età, con il passare degli anni mi sono appassionato sempre più a tutto ciò che è hardware.

Read Previous

RECENSIONE | Adata XPG Summoner

Read Next

Tutte le nuove schede GeForce GTX 1660 e 1650 SUPER