Su una nota pagina Facebook HKEPC OC Lab sono apparsi i primi benchmark delle nuove future CPU per destinati al datacenter.

Stiamo parlando infatti dell’Intel Core Xeon da 48 core e il nuovo Amd Epyc Rome da 64 core, entrambi provati in configurazione 2S.

Da un lato troviamo AMD che ha recentemente presentato la nuova CPU Epyc Rome basati sul processo a 7nm di cui durante la presentazione abbiamo potuto vedere appieno le prestazioni ma soprattutto il design utilizzato da AMD che vede accoppiati il chipset a 7nm insieme alla matrice I/O da 14nm.

Dal fronte opposto troviamo Intel che nel 2019 dovrebbe esordire con i nuovi Intel core Xeon da 48 core e 96 thread insieme ad un massiccio miglioramento della cache ma che secondo le ultime notizie utilizzerà ancora la tecnologia a 14nm attualmente esistente.

Non meravigliatevi se nella foto vedete la CPU intel a 96 core e 192 Threads, infatti i test sono stati condotti in configurazione 2S il che significa che in esecuzione erano presenti due CPU. La CPU in questione ha un clock base di 2.50 GHZ raggiungendo uno score di 12482 punti.

In questo screen invece vediamo in azione sempre in configurazione 2S il nuovo Epyc Rome con un clock di base a 1.80 GHZ e termina il test in meno di 5 secondi con un punteggio di 12861 punti, un risultato davvero impressionante considerato che il test è stato effettuato qualche mese fà dove ancora non erano presenti ottimizzazioni prima della distribuzione definitiva nel campo datacenter.

Il test è stato condotto in configurazione 2S proprio perchè i nuovi processori Xeon Intel Performance Cascade Lake Advanced sono stati progettati come soluzione solo per il 2S.

Cosa è evidente da questo test?

Sicuramente lo scarto di soli 400 punti circa evidenzia il grande lavoro fatto da Intel su queste nuove CPU considerato il minor numero di core (16 in meno) e di Threads (32 in meno). Mentre la velocità di clock è davvero alta, non possiamo davvero confrontare i due chip da quella prospettiva dato che non conosciamo i clock di boost.

Indipendentemente da ciò, Intel e AMD sono molto vicini tra loro, con AMD che mostra un notevole ritorno al mercato dei server mentre Intel, d’altra parte, sta andando fuori dagli schemi con il loro design MCP e sarà un interessante vedere la futura guerra dei CORE fra i due colossi.